Studio Psicologia Psicoterapia

Dr. Giacinto Marco Rondelli

Studio Psicologia Psicoterapia. Dr. Giacinto Marco Rondelli. Ansia da prestazione

Ansia da prestazione

 

Chi ha sperimentato le sensazioni tipiche dell’ansia da prestazione, la volta successiva vorrebbe fare principalmente una cosa: evitare la prestazione o almeno, non vivere tutti quegli stati negativi prima della prestazione.

Cosa è una prestazione?

È un evento, un compito, un esame, una performance, un qualcosa che la persona in un dato momento e luogo affronterà. Questa persona dovrà mettere in campo le proprie abilità, capacità, conoscenze e qualità per cercare di superare con successo una determinata prestazione.

Alcuni esempi di prestazione:

esami di ogni genere (scolastici, universitari, concorsi, ecc.);

attività sessuale;

colloqui di lavoro;

esibizioni in pubblico di ogni genere (come relatore, cantante, attore, ecc.);

fare nuove conoscenze.

Quali sono i sintomi dell’ansia da prestazione?

I sintomi più comuni sono: intensa e prolungata preoccupazione; sonno irrequieto o insonnia; pensiero fisso e ripetitivo orientato alla prestazione; fantasie connesse con il totale fallimento della prova da affrontare; sudorazione; tachicardia; respiro corto e affannato; tremolii corporei; dolori addominali.

I sintomi meno comuni ma che hanno un impatto devastante sulla persona sono: vomito; pianto eccessivo, ininterrotto ed incontrollato; lunghi episodi di rifiuto di cibo o frequenti ed esagerate abbuffate; sentimenti di disperazione; blocco totale di ogni attività quotidiana; evitamento e rinuncia alla prestazione.

Perché si innesca l’ansia da prestazione?

L’ansia da prestazione scatta nel momento in cui vengono messe in dubbio le proprie risorse e capacità in relazione al compito da svolgere.

In certi casi, se è accaduto qualcosa di spiacevole una prima volta, si genera l’idea che la volta successiva sarà uguale alla volta precedente se non peggio.

Può innescarsi nelle situazioni in cui è risaputo che una determinata prova sia particolarmente difficile o complessa.

Un’altra serie di motivi potrebbe essere quella di non sentirsi o non essere preparati, allenati, portati o adatti a quel tipo di prestazione da svolgere.

Di fondo, potrebbe esserci anche una forte paura dei giudizi delle persone (Vedi articolo)

Alla base di tutti coloro che soffrono di ansia da prestazione, c’è un denominatore comune che ha a che fare con la poca sicurezza di sé (almeno connessa ad una tipologia di prestazione) ed incertezza sulle proprie capacità.

C’è qualche rimedio per non avere questa ansia da prestazione?

Come prima cosa, bisognerebbe osservarsi non in termini critici ma per recuperare alcuni dati che potranno essere d’aiuto a gestire meglio l’ansia. Un’informazione importante da raccogliere potrebbe essere quella di comprendere se in una determinata prestazione io vorrò presentarmi come me stesso oppure come qualcun altro. Faccio un esempio. È legittimo avere ansia da prestazione in ambito sessuale nel momento in cui tento di raggiungere le perfomance di Rocco Siffredi.

Nei casi di un esame da affrontare, ho notato che sono più o meno tre i motivi che poi scatenano l’ansia da prestazione: 1) non c’è una effettiva preparazione alla prova da affrontare; 2) la preparazione è buona se non ottima ma la persona non si è allenata alla presentazione con altre persone; 3) c’è un vissuto di fondo che ha avuto effetti negativi sull’autostima.

Un altro rimedio efficace è anche quello più ovvio: fare quello che c’è da fare. Bisogna vivere l’esperienza della prestazione come un arricchimento personale, che sia un successo o un fallimento.

 

P.S. Evitare una prestazione genera forti ripercussioni sull’autostima, sulla sicurezza di sé e delle proprie capacità ed aumenta drasticamente il livello di ansia per le prove successive.

 

 

 

Se ti interessa avere aggiornamenti sugli articoli che pubblico, puoi iscriverti alla Newsletter (QUI) in maniera tale che sarò io ad avvisarti sulle novità via mail.

 

 

 

Giacinto Marco Rondelli

INDIETRO

Collegamento alla pagina facebook Icona sito internet google + Icona sito internet Linkedin

Dr. Giacinto Marco Rondelli - Psicologo Psicoterapeuta

Agrigento. Studio: Via Esseneto 64

Tel.: 3291144238. Mail: rondelli@psicologoagrigento.it

Contenuti Giacinto Marco Rondelli 2017

Studio Psicologia Psicoterapia. Dr. Giacinto Marco Rondelli. Ansia da prestazione

Studio Psicologia Psicoterapia. Dr. Giacinto Marco Rondelli. Ansia da prestazione

Studio Psicologia Psicoterapia. Dr. Giacinto Marco Rondelli. Ansia da prestazione

Studio Psicologia Psicoterapia. Dr. Giacinto Marco Rondelli. Ansia da prestazione